Category Archives: Articoli

Dal 13 al 31 Luglio – SUMMER IS ART 2017

Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea

locandina summer is art

Periodo: 13 – 31 Luglio 2017

La mostra alla seconda edizione vuole essere un tributo all’estate non per la tematica ma per la voglia di libertà che gli artisti in questa stagione portano dentro tra cromie e tecniche, libertà  che lasciano filtrare dai loro lavori creativi, libertà che lascia percepire la gioia dell’estrosità e che viene proposta in modo originale con cristalline realizzazioni che illustrano un significato interiore.

Verranno decretati tre vincitori da una giuria tecnica i quali si aggiudicheranno come premio una mostra della durata di una settimana nello spazio di Arte Borgo Gallery in data da definire nel 2017. Ai tre artisti verrà data la possibilità di presentare gratuitamente 7/8 opere in una mostra tripersonale.

Scarica QUI il bando di partecipazione

 

Dal 27 Giugno al 10 Luglio 2017 – THE NIHILITY PORTRAIT

Mostra personale di LIAO PEI a cura di Nicolina Bianchi 

Organizzazione Segni d’Arte in collaborazione con il M° Ma Lin.

19059885_314757282299174_2724398475511555375_n

Periodo: 27 Giugno – 10 Luglio 2017

IMG-20170607-WA0014 IMG-20170607-WA0003 IMG-20170607-WA0002

Dal 16 al 26 Giugno 2017 – ART SENSATIONS 2

Mostra Collettiva di Artisti Internazionali

locandina

Periodo: dal 16 al 26 Giugno 2017

“Art Sensations 2” una mostra dal titolo significativo dove artisti selezionati nazionali ed internazionali, nella loro piena libertà artistica, propongono opere in cui ognuno di noi è rapito da sensazioni soggettive e personali non misurabili ma che riescono ad abbracciare tutti i sensi in modo completo e interattivo.

Canali sensoriali che si attivano magicamente difronte ad un’opera d’arte, attraverso la Vista dei colori utilizzati, gli Odori delle pennellate date, il Tatto dei materiali adoperati si rievocano, in chi guarda, i movimenti compiuti dalle mani degli Artisti.

Nelle opere degli artisti partecipanti all’esposizione spicca creatività nello stile e nelle tecniche, catturando la nostra attenzione invitandoci a dare un senso a ciò che stiamo ammirando, permettendoci di entrare appieno in empatia con l’Artista.

Street_Normanno Spazio stellato_Schillaci S.T._Esposito S.T._Bartoli Red-Eye_Veronese Poiesis_Callari Ossessione_Normanno Mare d'inverno_Cignetti Manutenzione_Palmieri Il Rosso ed il Blu_Cignetti Fiori_Paternò Dark Gioconda_Schillaci Crisi d'identità_Pop Contaminato_Massone Casa su roccie_Palmieri Autodistruzione nell'arte_Pop La piccola pianista

 

 

Dall’ 8 al 15 Giugno 2017 – DIALOGHI CON/TEMPORANEI

Mostra Personale degli Artisti Francesco Calia e Luciano Puzzo a cura di Monica Ferrarini

Layout 1

Periodo: dall’8 al 15 Giugno 2017

DIALOGHI CON/TEMPORANEI vuole essere una doppia personale che propone l’incontro e il confronto tra due autori di alto livello artistico in un connubio di opere recenti accuratamente selezionate.

Un sodalizio tra due importanti artisti che comunicano attraverso i loro personali linguaggi senza creare intrecci caotici tra stili e concetti differenti: un confronto costruttivo e armonico che mantiene le peculiarità artistiche di entrambi ben distinte e in perfetto equilibrio le une con le altre.

Francesco Calia e Luciano Puzzo sono artisti che hanno fatto dell’arte la loro ragione di vita e che qui presentano parte del loro percorso di ricerca senza cadere in quello che sarebbe stato un semplice soliloquio asettico, bensì attraverso uno scambio proficuo che stimola l’osservatore a scorgere e decodificare messaggi e contenuti.

Quella che si respira è un’atmosfera fatta di stimoli creativi tra autori che procedono in maniera autonoma accomunati dalla volontà di esprimere liberamente i propri pensieri, le proprie idee, i propri sentimenti, i propri input creativi.

Il titolo della mostra gioca sul significato di “temporaneità”, facendo emergere il senso della dimensione temporale consolidata nel momento attuale, del qui e ora.

L’evento pone dunque l’accento sul carattere provvisorio del tempo, sul suo aspetto transitorio e momentaneo dove l’opera diventa dispensatrice di un messaggio destinato a cambiare per assumere nuovi significati e al contempo un qualcosa di immediatamente fruibile che appartiene saldamente al presente.

Francesco Calia (9) Francesco Calia (8) Francesco Calia (7) Francesco Calia (6) Francesco Calia (5) Francesco Calia (4) Francesco Calia (3) Francesco Calia (2) Francesco Calia (1) Luciano Puzzo (7) Luciano Puzzo (6) Luciano Puzzo (5) Luciano Puzzo (4) Luciano Puzzo (3) Luciano Puzzo (2) Luciano Puzzo (1)

DSC_7924 DSC_7880 DSC_7969 DSC_7956 DSC_7950 DSC_7948 DSC_7946 DSC_7936 DSC_7900 DSC_7897 DSC_7888

COMUNICATI

Il nuovo Corriere

 

 

Dal 20 al 31 Maggio 2017 – ART SENSATIONS

Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea

locandina

Periodo: dal 20 al 31 Maggio 2017

Nell’elegante spazio espositivo di Arte Borgo Gallery prende il via la mostra dal titolo significativo “Art Sensations”, organizzata dall’Associazione Arte Borgo in collaborazione con il Critico d’Arte Nicolina Bianchi.

“Art Sensations” una mostra dal titolo significativo dove artisti selezionati nazionali ed internazionali, nella loro piena libertà artistica, propongono opere in cui ognuno di noi è rapito da sensazioni soggettive e personali non misurabili ma che riescono ad abbracciare tutti i sensi in modo completo e interattivo.

Canali sensoriali che si attivano magicamente difronte ad un’opera d’arte, attraverso la Vista dei colori utilizzati, gli Odori delle pennellate date, il Tatto dei materiali adoperati si rievocano, in chi guarda, i movimenti compiuti dalle mani degli Artisti.

Nelle opere degli artisti partecipanti all’esposizione spicca creatività nello stile e nelle tecniche, catturando la nostra attenzione invitandoci a dare un senso a ciò che stiamo ammirando, permettendoci di entrare appieno in empatia con l’Artista.

Visione Sub_Anastasia Il buco nero del debito pubblico_Anastasia Senza Titolo_Bartoli S.T._Bartoli St_Bartoli Iridescenze n.1_Bartoli Luci nella notte_Cecchetti Cigno Rosso_Di Folco Informale 02_Ficcadenti Nike_Ficcadenti Miradas_Floresta rebirth_Grassi cime tempestose_Grassi Innocenzo III_Guglielmi Quello che non c'è_Maciechowska Libera di non essere piume_Maciechowska Silver Enso_Mainieri Gold Enso_Mainieri Never End_Red Painter Principium_Red Painter Lama di luce_Rimini Sanchez Soffio leggero_Rimini Sanchez A judgment (un giudizio)_Ruccia Merger_Saveleva Saveleva Way_Saveleva Iris_Scanavini Sogno, Ricordo e Realtà_Vacirca Persona_Vicini

COMUNICATI STAMPA:

 

Dal 16 al 18 Maggio 2017 – VOLO SU ROMA

Mostra Personale di Marco Picistrelli

LOCANDINA MOSTRA

Il fotografo romano Marco Picistrelli presenta al pubblico il suo nuovo progetto artistico, “Volo su Roma” negli spazi di Arte Borgo Gallery, nei giorni 16, 17 e 18 maggio. Con questa serie di fotografie, tutte scattate a Roma, l’artista vuole raccontare al pubblico una personale visione della sua città e dei suoi luoghi, degli scorci, delle statue, del dialogo tra l’antico e il moderno. Il progetto nasce da un’esperienza professionale: “una ragazza americana in visita a Roma desiderava degli scatti davanti ai monumenti più significativi della città, ma si rivelò, a mia insaputa, un’incredibile danzatrice nacque in quel preciso momento il “Volo su Roma”.

Dopo anni di viaggi e reportage nei luoghi più estremi del pianeta, dal Tibet all’Isola di Pasqua, Picistrelli ci accompagna per mano nella sua “Città Eterna”, in un percorso fatto di immagini attente e visionarie, prospettive originali, spesso sorprendenti e mai scontate. Non è certo un percorso turistico né un catalogo di monumenti da mostrare, la scelta dei soggetti ritratti non è frutto di un progetto articolato ma casuale, sparsi qua e la come piccoli “cadeau” donati ai visitatori per incuriosirli e trasmettergli emozione e stupore, valori che lui stesso cerca.

Nato a Roma, Marco Picistrelli studia architettura, il suo percorso lavorativo corre sul binario della grafica prima e della fotografia poi, con quest’ultima iniziano i suoi viaggi per il mondo, con numerosi reportage fotografici che diverranno gli elementi delle sue opere letterarie e artistiche. Si rivela presto un abile osservatore e un profondo conoscitore delle tecniche di fotografia: proprio da questo connubio le sue fotografie si evolvono in opere d’arte figurativa. Allo scatto della contemporaneità dell’azione corrisponde cosi un attento uso della luce e della strumentazione per regalare al pubblico le emozioni di cui lui stesso è stato partecipe.

Ma non vi è solo naturalismo nelle sue opere: Picistrelli presenta un lato “visionario” che lo porta a creare situazioni irreali o particolari ex novo, attraverso il sapiente uso di fotografia e post produzione. Ciò che spesso l”osservatore identifica come parte della natura e che percepisce di conseguenza come reale, non è “realtà” generale bensì una realtà “altra”, visionaria appunto, creata dall’immaginazione e da determinati stati d’animo del fotografo. Così mentre da una parte vuole rendere partecipa il pubblico delle proprie visioni, come fosse una confessione, dall’altra invece quasi si diverte ad ingannarlo. “L’importante è stupire” è il suo motto, attraverso il quale l’artista vuol significare che la fotografia deve coinvolgere, attrarre, forse anche turbare, ma mai lasciare indifferenti. Immagini ad alto impatto emotivo quindi, che suscitino nell’osservatore sempre e comunque una qualche curiosità.

1 2 3

DSC_7688 (2) DSC_7688 (3) DSC_7688 DSC_7688 (2) DSC_7689 DSC_7690 DSC_7691    DSC_7695 DSC_7697 DSC_7822 DSC_7821 DSC_7815 DSC_7812 DSC_7808 DSC_7759 DSC_7747 DSC_7721 DSC_7771 DSC_7756 DSC_7774

 

Dal 12 al 13 Maggio 2017 – ENZO SCARLATTI “IL PITTORE DELLA MODA”

Invito Scarlatti

Periodo: 12 – 13 Maggio

L’artista Enzo Scarlatti “Il pittore della moda” coniuga Arte e Moda con una suggestiva collezione dell’eclettico artista.

 DSC_7669 DSC_7657 DSC_7645 DSC_7627 DSC_7667 DSC_7665 DSC_7678 DSC_7670 DSC_7672 DSC_7653 DSC_7651 DSC_7649 DSC_7655 DSC_7648 DSC_7647 DSC_7646 DSC_7643 DSC_7635 DSC_7632 DSC_7631 DSC_7633 DSC_7636 DSC_7630 DSC_7641 DSC_7652

 

Dal 2 all’11 Maggio 2017 – INFINITO SILENZIO PENSIERO

Mostra Collettiva organizzata dalla Galleria SpazioPorpora e lo Studio L’Altrove ospita Arte Borgo Gallery

a cura di Rita Caracausi, Andrea Colombo e Francesca Mariotti

Un Progetto nuovo e sempre attuale sulla nostra esistenza e sul senso che essa riveste per ognuno di noi e nell’insieme del Tempo e dello Spazio in cui viviamo.

Infinito silenzio pensiero

Periodo: 2 – 11 Maggio 2017

“INFINITO SILENZIO PENSIERO” Tre concetti, tre modi di entrare in contatto con noi stessi.

Citando un amico poeta, Michele Farinelli, “Il Silenzio è lingua dello Spirito, nel Silenzio m’ascolto…”, ed infatti è proprio quando siamo in grado di allontanare tutto il “rumore” che ci circonda che siamo capaci anche di ascoltarci e di cogliere i nostri pensieri con chiarezza. Capire e pensare dell’immensità di realtà e di diversità di cui l’Umanità è ricca, in modo Infinito, è un primo passo per riuscire a vivere meglio, togliendo alcune incertezze e trovando alcune affinità. “Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso..” scriveva John Donne, e questo è l’altro aspetto che ci compone, seppur nelle individualità di ognuno, l’Uomo è simile all’uomo e dalla capacità di ascolto e di pensiero si può cogliere la necessità di condivisione e tolleranza che è insita in ogni civiltà. Solo stando bene con noi stessi e con gli altri possiamo raggiungere qualcosa di Bello e di Buono per tutti! L’Arte eleva gli animi e li fa comunicare in una dimensione diversa e allargata, in cui si coglie ciò che tutti ci accomuna: la capacità di “vibrare nell’anima”…avere delle emozioni. Cadono infinite barriere e pregiudizi, uscendo dal contingente si entra nel pregnante, in ciò che sta alla base stessa del senso della Vita, la Vita stessa! Questo proveremo a far conoscere, senza esclusioni di idee o pregiudizi, indagando insieme agli artisti lo Spirituale dell’Arte. A Febbraio 2017 abbiamo iniziato presso le sale del magnifico Palazzo Scroffa di Ferrara. Un primo gruppo di artisti, tra pittura, fotografia, grafica, scultura e installazione, per poi coinvolgere le altre espressioni creative dalla musica al teatro, alla performance…..per una “immersione emotiva” da cui tutti vengono coinvolti. Ora con questa seconda esposizione a Roma, presso Arte Borgo Gallery, nel cuore del Rione Borgo a due passi dalla Città del Vaticano, si approfondirà la parte più spirituale e intima dell’umano Pensiero.

Gli Artisti in mostra sono:

Cristina MAVARACCHIO

Skaistè BISYZE

Stefano MARIOTTI

Alessandro MAZZUCA

Rodolfo LEPRE

Leonardo TERENZI

Chiara LOCATELLI

Maristella LARICCHIA

Elisabetta MARNONI

MIGDAL

Bruno GRECO

Giuliano GIULANI

Carla BRANDINALI

Piero BAGOLINI

Comunicati stampa:

DSC_7598 DSC_7601 DSC_7616 DSC_7626 DSC_7625 DSC_7624 DSC_7623 DSC_7622 DSC_7620 DSC_7619 DSC_7618 DSC_7617 DSC_7612 DSC_7611 DSC_7615 DSC_7596 DSC_7604 DSC_7602 DSC_7586 DSC_7584 DSC_7580 DSC_7582 DSC_7578 DSC_7577 DSC_7576 DSC_7595 DSC_7592

Dal 22 al 29 Aprile 2017 – THE COLOUR OF DREAMS

Mostra Personale di Gregg Simpson a cura di Adelinda Allegretti

La mostra gode del patrocinio dell’Ambasciata del Canada

Gregg Simpson

Periodo: 22 – 29 Aprile 2017

Per tracciare il complesso sviluppo della ricerca artistica di Gregg Simpson è necessario guardare alle vicende non solo canadesi, ma europee, della storia dell’arte degli ultimi cinquant’anni. Al visitatore che per la prima volta si accostasse alle sue opere sarebbe difficile credere che le radici della sua pittura risalgano alla Pop Art degli anni ’60, sebbene identificabile nel senso cromatico di alcuni lavori. Ma è proprio l’attenzione costante alla sperimentazione che ha portato Gregg a confrontarsi nel corso del decennio successivo con il Neo-Surrealismo e, negli anni ’80, con un’astrazione di natura organica, dalla quale non si è mai più separato. É da qui, pertanto, che prende inizio la nostra analisi. Ma prima ancora credo sia fondamentale sapere dove Gregg è nato e cresciuto, perché la foresta pluviale della costa occidentale canadese ha segnato in maniera indelebile la sua identità artistica. Forse per chi vive in una metropoli è complicato comprendere appieno la quotidianità trascorsa in simbiosi con la natura. Non parlo certo della natura selvaggia ed incontaminata in cui l’uomo stesso è un elemento di disturbo, ma sicuramente l’Isola di Bowen, dove Gregg vive e lavora, è molto lontana da smog, metropolitana e fiumi di auto in coda. Senza questo preambolo sarebbe molto difficile entrare appieno nella sua pittura, perché non riusciremmo a cogliere il punto di partenza insito in questo tipo di astrazione. Opere come Crystal Currents (2014), Dream Dancers (2014), Floral Still Life (2016), Horned Dilemma (2017), Landscape Ritual (2016) e The Group (2014), ma potremmo citarne ancora altre, sono frutto da un lato della costante immersione  nella natura e dall’altro, attraverso un successivo processo mentale, della sua geometrizzazione/esemplificazione. Tale processo creativo non è poi concettualmente tanto distante da quello dei nativi, in cui fiumi, pietre, fiori ed alberi, i soggetti prediletti di Gregg, vengono destrutturati, semplificati, tanto che un solo dettaglio (formale o cromatico) riesce ad esprimerne la complessità e l’essenza. Ma qual è lo scopo di tutto ciò? Quello di liberare le forme, di sprigionare l’energia vitale insita in esse, di cogliere, come i nativi appunto, la spiritualità e l’armonia di quella terra. Ed a proposito di armonia: i suoi lavori sono attraversati da un ritmo, anch’esso libero e che non segue uno schema pentagrammato, cui sembrano sottendere le forme, a volte persino apparentemente massicce eppure tanto eteree, quasi danzanti, che li popolano. Credo questo si spieghi col fatto che Gregg è anche un bravo batterista e musicista, tanto che, ne sono convinta, il modo migliore per fruirne i dipinti è quello di immergerli nella sua musica. Nel fare artistico di Gregg non c’è una distinzione netta tra pittura e musica, anzi l’una implementa l’altra, in una costante ricerca di armonia e di significato primario che lasciano intravedere l’essenza profonda della vita e la sua bellezza priva di orpelli. In mostra compare anche una serie di gouache e pastelli su carta realizzata nel 2015 tra Murano e Ravenna. Oltre a ricordare l’amore di Gregg nei confronti dell’Italia, che tante volte l’ha ospitato ed ispirato, credo ben testimonino, con le loro pennellate particolarmente guizzanti e gestuali, ricamate nell’aria, proprio l’incontestabile connubio tra musica e pittura, in questo caso rese ancor più complici dalla brillantezza dei vetri e dei riflessi dell’acqua da un lato, e dagli ori dei mosaici dall’altro. Mi sento di affermare che probabilmente questa di Gregg non è né vuole essere una mostra per tutti, ma certamente ammalierà coloro che non amano soffermarsi al primo colpo d’occhio, e che invece desiderano spingere lo sguardo un po’ più nella profondità delle cose. (Adelinda Allegretti)

Gregg_Simpson,_Venezia_5_(2015),_gouache_e_pastello_su_carta,_cm_30x42 Gregg_Simpson,_Regatta_(2014),_acrilico_su_tela,_cm_122x101 Gregg_Simpson,_Point_of_Confluence_(2014),_acrilico_su_tela,_cm_61x56 Gregg_Simpson,_Pas_de_Trois_(2014),_acrilico_su_tela,_cm_122x101 Gregg_Simpson,_On_the_Lagoon_(2014),_acrilico_su_tela,_cm_61x56 Gregg_Simpson,_Murano_12_(2015),_gouache_e_pastello_su_carta,_cm_30x42 Gregg_Simpson,_Flower_Machine_(2014),_acrilico_su_tela,_cm_61x71 Gregg_Simpson,_Daphnis_and_Chloe_(2014),_acrilico_su_tela,_cm_101x122

Catalogo

8 Aprile 2017 – SILENZI MESSAGGERI

Presentazione del romanzo “Silenzi Messaggeri” di Stefania Meneghella

Locandina Libro Meneghella

L’evento organizzato da Arte Borgo Gallery e, ospitato all’interno della splendida cornice delle Sale del Bramante (Piazza del Popolo – Roma), costituisce la prima tappa di un percorso culturale che intende coniugare arti figurative e letteratura, valorizzando il talento di giovani scrittori e artisti emergenti.

In occasione dell’inaugurazione della mostra collettiva “Percorsi tra visione e realtà”, curata da Anna Isopo e con la critica d’Arte della dottoressa Monica Ferrarini, il Prof. Enrico Graziani, docente della Facoltà di Filosofia Politica alla Sapienza Università di Roma, presenterà insieme all’autrice, Stefania Meneghella, il romanzo Silenzi Messaggeri.

Presentazione del libro "SIlenzi Messaggeri" - presso SALE DEL BRAMANTE L'autrice del libro Stefania Meneghella con il Prof. Graziani insieme al Critico D'Arte Ferrarini e la Presidente di Arte Borgo Gallery, Anna Isopo Stefania Meneghella con il Prof. Enrico Graziani

Translate »