Category Archives: Articoli

Dal 9 al 14 Ottobre 2017 – EFFETTO RICICLO

Mostra Collettiva in concomitanza con la settimana dell’arte a Roma

RAW Invito

Periodo mostra: 9 – 14 Ottobre 2017

Selezioni: fino al 25 Settembre 2017      –     Scarica il bando QUI

Durante la settimana di Rome Art Week,  Arte Borgo Gallery organizza nel prestigioso spazio della Galleria in Borgo Vittorio 25 nel cuore della Capitale tra Castel Sant’Angelo e la Basilica di San Pietro, la mostra collettiva internazionale dal titolo “EFFETTO RICICLO”.

L’evento sarà occasione di incontro tra appassionati e specialisti del settore per presentare e promuovere l’Arte contemporanea e tramite il sito di Rome Art Week essere aggiornati sui circuiti espositivi.

La mostra “EFFETTO RICICLO” è rivolta agli artisti che per creatività, sensibilità e consapevolezza dei problemi ambientali prolungano la vita di un oggetto che sembrava aver terminato la propria esistenza, ed ognuno può raccontare attraverso la propria fantasia e con qualsiasi tipo di materiale come ogni genere di oggetti scartati acquistino una nuova immagine, celebrando l’Arte con forme del tutto originali frutto di ispirazione e sperimentazione.

E’ storia che il rapporto tra Arte e Rifiuti ha portato grandi artisti al recupero di oggetti di scarto conferendogli nuova vita con complesse e rappresentative opere d’arte. Ed è proprio per questo che Arte Borgo Gallery inserisce la mostra “EFFETTO RICICLO”  nella settimana in cui la Capitale proietta l’arte contemporanea nel panorama culturale Internazionale.

Dal 26 al 30 Settembre 2017 – NOTHING BUT ART

Mostra collettiva e premio d’arte internazionale “Nothing but Art”

Organizzazione e Ideazione: Monica Ferrarini Associazione M.F.eventi & Anna Isopo Arte Borgo Gallery

Palazzo Velli – Piazza di S. Egidio 10 – Roma

CALL FOR ARTIST_SELEZIONE ARTISTI

Selezioni entro il 30 Luglio 2017Prorogate le selezioni fino al 31 Agosto 2017

Scarica qui il bando ITAING

La mostra si propone di approcciare il pubblico in modo semplice e chiaro al difficile mondo del “contemporaneo”: obiettivo è infatti quello di fornire chiavi di lettura a tutti coloro che, pur nutrendo passione per il mondo dell’arte, ritengono difficile e arduo l’approccio al mondo dell’arte contemporanea.

“Nothing but Art” offrirà la possibilità di presentare, nel meraviglioso e suggestivo spazio di Palazzo Velli, una rosa di artisti accuratamente selezionati che daranno vita ad un percorso unico di grande valore espressivo e di raffinata ricerca stilistica.

Un convivio che porrà a confronto varie tendenze, forme e ricerche, dando la possibilità a ciascun artista di proporre il proprio iter artistico offrendogli una visibilità unica.

Situato nel cuore pulsante di Roma, il rinomato quartiere Trastevere, Palazzo Velli Expo è una storica dimora romana realizzata alla fine del Quattrocento. Nel 1970 l’intervento di restauro, realizzato nel rispetto di materiali, tecniche e colori quattrocenteschi, ha permesso a Palazzo Velli di caratterizzarsi come uno spazio in perfetta sintonia con quanto accade nelle maggiori capitali europee: un centro in continua evoluzione e crescita che propone ai visitatori progetti raffinati e di elevato standard qualitativo.

 

Dal 16 al 25 Settembre 2017 – STATI D’ANIMO

Mostra d’Arte Contemporanea

Stampa

Periodo mostra: 16 – 25 settembre 2017

Vernissage sabato 16 settembre 2017 ore 17.30

Quante sono le possibilità della materia dello spirito di organizzarsi? Infiniti sono gli stati dell’animo, una moltitudine sono le forme in cui questo si aggrega, si compone, si colora.

Combinazioni emotive inesauribili che PromArte intende sondare e proporre in occasione della mostra collettiva di Arte Contemporanea “Stati d’Animo”.

L’esposizione sarà ospitata dal 16 al 25 Settembre 2017 presso Arte Borgo Gallery, spazio espositivo incastonato nelle atmosfere medievali del Rione Borgo a Roma, crocevia di storie e persone, luogo dal respiro internazionale che richiama ogni giorno migliaia di persone alla scoperta di uno dei pochissimi quadranti in cui si conservano le tracce del medioevo nella Capitale, stretto tra le sinuosità del Tevere e la maestosità del Vaticano.

Con il caldo abbraccio della Basilica di San Pietro appena alle spalle della Galleria, la mostra prenderà avvio sabato 16 settembre alle ore 17,30, occasione in cui la critica e storica dell’arte Dott.ssa Francesca Bogliolo aprirà le danze con una presentazione critica dell’evento.

Frammenti di vita, rimembranze, attimi e emozioni compongono le tessere di un mosaico, gli artisti pescano nel grande mare dell’esistenza e ne incorniciano flussi, vortici e bagliori dando corpo e sostanza alla propria vita emotiva. Come il tuffatore di Pompei, si lanciano con il cuore gonfio di ardore e paura tra i flutti dell’ignoto, scuro, placido, meraviglioso e implacabile, lasciandosi trasportare dalle correnti, richiamati dal loro cangiante baluginare. Spingendosi ai imiti dei confini corporei, in uno stato di estasi sensoriale, gli artisti sono in grado di porsi in ascolto delle forze emotive che li muovono, degli Stati d’Animo che li agitano, dando loro una dimensione spazio-temporale attraverso la forma espressiva.

Forme espressive che trascrivono in materiali, pigmenti e sostanza un magma interiore prodotto dal continuo andirivieni della vita, del suo caos prolifico. Operazione sempre ardita, che addita le cose e le chiama per nome, dando ad esse un ordine, cercando in questo modo di dissipare i rovi e le spine dell’esistenza. La pratica artistica è infatti, in questo senso, un atto necessario alla vita e alla capacità ostinata di resistere ad essa e alle sue assurdità, continuando ad amarla profondamente.

 

 

2 – 9 Settembre 2017 – COESISTENZE

Mostra Personale delle Artiste: Anna Maria Maciechowska, Kristina Saveleva e Felicia Vitiello

Locandina

Inaugurazione Sabato 2 Settembre ore 18:00

Coesistenze è una mostra che propone l’incontro di tre artiste che attraverso i loro differenti linguaggi, tecniche e percezioni si confrontano armonicamente. La loro creatività espressiva risultato di una ricerca profonda che converte a riflessioni emozionali. Un incontro confronto, un dialogo diretto attraverso linguaggi eleganti e discreti che favoriscono la comprensione di pensieri segreti.

Anna Maria Maciechoswka, Kristina Saveleva e Felicia Vitiello sono tre artiste dotate di una inesauribile fantasia e di una irrefrenabile voglia di raccontare. La diversità delle tre artiste rende ancora più suggestivo l’incontro con capolavori in cui prevale la passione e la ricerca, comunicando con il loro linguaggio, profondi sentimenti, emozioni e dialoghi con lo spettatore. Il titolo della mostra vuole sottolineare il senso di manifestarsi contemporaneamente coniugando i vari linguaggi artistici con un dialogo che concilia le varie espressioni.

Anna Maria Maciechowska:

EVOLUZIONE DIMENSIONIPARALLELE COMPLICITA VIVERE NEVRALGIE LEMIEPRIGIONI FRAGILITA'

Kristina Saveleva:

birth bird oil canvas 50cm amber flight oil canvas 50cm wait 60-80cm oil canvas flight to Venice 70-80cm oil canvas flight of fantasy 50-50cm oil canvas figs in the night 120-140cm oil canvas evening flight oil canvas 60-60cm

Felicia Vitiello:

Sotto il chiar di luna.. Tecnica Olio su tela 150x120 Sguardo di donna Tecnica mista su tela 110x50 Mare Nostrum tecnica Olio su tela 100x80 La corsa olio su tela 100x100 Girasoli astratti tecnica mista su tela 2,20 x 50 Figura 120x80 tecnica mista su tela Campo di girasoli Tecnica Olio su tela 120x240

INVITO

CATALOGO

BROCHURE

COMUINCATI STAMPA

Dal 4 al 7 Luglio – FRIENDSHIP

Mostra collettiva di arte contemporanea e premio d’arte internazionale: “Friendship”

BANNER FRIENDSHIP

Verrà inaugurata martedì 4 luglio alle ore 18 la mostra collettiva di arte contemporanea abbinata al premio d’arte internazionale “Friendship” presso l’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto in via delle Terme di Traiano 13 a Roma. L’evento è curato da Monica Ferrarini e Anna Isopo ed è patrocinato dall’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto.

In occasione del vernissage sarà presente la trasmissione televisiva Arte 24 (Rete Oro canale 18).

La mostra coinvolgerà artisti internazionali che vantano un solido curriculum artistico e che si uniscono idealmente per celebrare l’Arte come espressione di libertà assoluta e linguaggio universale capace di superare ogni barriera spazio-temporale. Il linguaggio creativo diventa dialogo costruttivo e pacifico scambio interculturale che rende possibile una comunicazione creativa che stimola il pensiero e la comunione tra popoli. La creatività diventa un imput per andare oltre l’immagine estetica ed approdare ad un viaggio introspettivo che coinvolge tutti non soltanto dal punto di vista estetico ma anche e soprattutto critico e sensoriale.

Dal 27 Giugno al 10 Luglio 2017 – LIAO PEI “THE NIHILITY PORTRAIT”

Mostra personale di LIAO PEI a cura di Nicolina Bianchi 

Invito

Organizzazione Segni d’Arte in collaborazione con il M° Ma Lin.

Nelle mie opere-afferma l’artista cinese Laiao Pei, c’è un “filo”, una sorta di corda come lei lo chiama, che unisce presente e futuro, un filo che interpreta il concetto di tempo e di spazio. Sono profonde affermazioni che traducono il suo pensiero filosofico-creativo. Tutto è profondo in lei. Sono profondi “i misteri dell’universo” che Liao Pei ricerca ed interpreta nelle particolari opere-installazioni. Profondo è il colore, il nero, con il quale riesce ad immergersi in un iconografia pittorica e nel contempo spirituale,Tutto rendela sua arte ricca di “mistero ed avvolto quasi in una sorta di aurea gotica” come scrive nella presentazione la collega e grande amica Lizi, altra nota pittrice di Pechino che ha condiviso con lei anche alcune importanti Rassegne di Arti Visive. Figure che nascono da immaginari ”embrioni”e disegnano sulla tela un’allegoria esistenziale.Figure, a volte invisibili, racchiuse come in una grande massa di fili infiniti. Sono frammenti di memorie-afferma l’antropologo e art director Giancarlo Arientoli,che sedimentano nelle sue opere, mai complete come non possono mai esserlo i frammenti. (Nicolina Bianchi)

Periodo: 27 Giugno – 10 Luglio 2017

Liao Pei 2 IMG-20170607-WA0014 IMG-20170607-WA0010 IMG-20170607-WA0009 IMG-20170607-WA0008 IMG-20170607-WA0002 IMG-20170607-WA0003 19059885_314757282299174_2724398475511555375_n

Una Mostra ricca di suggestione e di grande interesse culturale ed artistico.

BROCHURE

Dal 16 al 26 Giugno 2017 – ART SENSATIONS 2

Mostra Collettiva di Artisti Internazionali

locandina

Periodo: dal 16 al 26 Giugno 2017

“Art Sensations 2” una mostra dal titolo significativo dove artisti selezionati nazionali ed internazionali, nella loro piena libertà artistica, propongono opere in cui ognuno di noi è rapito da sensazioni soggettive e personali non misurabili ma che riescono ad abbracciare tutti i sensi in modo completo e interattivo.

Canali sensoriali che si attivano magicamente difronte ad un’opera d’arte, attraverso la Vista dei colori utilizzati, gli Odori delle pennellate date, il Tatto dei materiali adoperati si rievocano, in chi guarda, i movimenti compiuti dalle mani degli Artisti.

Nelle opere degli artisti partecipanti all’esposizione spicca creatività nello stile e nelle tecniche, catturando la nostra attenzione invitandoci a dare un senso a ciò che stiamo ammirando, permettendoci di entrare appieno in empatia con l’Artista.

Street_Normanno Spazio stellato_Schillaci S.T._Esposito S.T._Bartoli Red-Eye_Veronese Poiesis_Callari Ossessione_Normanno Mare d'inverno_Cignetti Manutenzione_Palmieri Il Rosso ed il Blu_Cignetti Fiori_Paternò Dark Gioconda_Schillaci Crisi d'identità_Pop Contaminato_Massone Casa su roccie_Palmieri Autodistruzione nell'arte_Pop La piccola pianista

 

 

Dall’ 8 al 15 Giugno 2017 – DIALOGHI CON/TEMPORANEI

Mostra Personale degli Artisti Francesco Calia e Luciano Puzzo a cura di Monica Ferrarini

Layout 1

Periodo: dall’8 al 15 Giugno 2017

DIALOGHI CON/TEMPORANEI vuole essere una doppia personale che propone l’incontro e il confronto tra due autori di alto livello artistico in un connubio di opere recenti accuratamente selezionate.

Un sodalizio tra due importanti artisti che comunicano attraverso i loro personali linguaggi senza creare intrecci caotici tra stili e concetti differenti: un confronto costruttivo e armonico che mantiene le peculiarità artistiche di entrambi ben distinte e in perfetto equilibrio le une con le altre.

Francesco Calia e Luciano Puzzo sono artisti che hanno fatto dell’arte la loro ragione di vita e che qui presentano parte del loro percorso di ricerca senza cadere in quello che sarebbe stato un semplice soliloquio asettico, bensì attraverso uno scambio proficuo che stimola l’osservatore a scorgere e decodificare messaggi e contenuti.

Quella che si respira è un’atmosfera fatta di stimoli creativi tra autori che procedono in maniera autonoma accomunati dalla volontà di esprimere liberamente i propri pensieri, le proprie idee, i propri sentimenti, i propri input creativi.

Il titolo della mostra gioca sul significato di “temporaneità”, facendo emergere il senso della dimensione temporale consolidata nel momento attuale, del qui e ora.

L’evento pone dunque l’accento sul carattere provvisorio del tempo, sul suo aspetto transitorio e momentaneo dove l’opera diventa dispensatrice di un messaggio destinato a cambiare per assumere nuovi significati e al contempo un qualcosa di immediatamente fruibile che appartiene saldamente al presente.

Francesco Calia (9) Francesco Calia (8) Francesco Calia (7) Francesco Calia (6) Francesco Calia (5) Francesco Calia (4) Francesco Calia (3) Francesco Calia (2) Francesco Calia (1) Luciano Puzzo (7) Luciano Puzzo (6) Luciano Puzzo (5) Luciano Puzzo (4) Luciano Puzzo (3) Luciano Puzzo (2) Luciano Puzzo (1)

DSC_7924 DSC_7880 DSC_7969 DSC_7956 DSC_7950 DSC_7948 DSC_7946 DSC_7936 DSC_7900 DSC_7897 DSC_7888

COMUNICATI

Il nuovo Corriere

 

 

Dal 20 al 31 Maggio 2017 – ART SENSATIONS

Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea

locandina

Periodo: dal 20 al 31 Maggio 2017

Nell’elegante spazio espositivo di Arte Borgo Gallery prende il via la mostra dal titolo significativo “Art Sensations”, organizzata dall’Associazione Arte Borgo in collaborazione con il Critico d’Arte Nicolina Bianchi.

“Art Sensations” una mostra dal titolo significativo dove artisti selezionati nazionali ed internazionali, nella loro piena libertà artistica, propongono opere in cui ognuno di noi è rapito da sensazioni soggettive e personali non misurabili ma che riescono ad abbracciare tutti i sensi in modo completo e interattivo.

Canali sensoriali che si attivano magicamente difronte ad un’opera d’arte, attraverso la Vista dei colori utilizzati, gli Odori delle pennellate date, il Tatto dei materiali adoperati si rievocano, in chi guarda, i movimenti compiuti dalle mani degli Artisti.

Nelle opere degli artisti partecipanti all’esposizione spicca creatività nello stile e nelle tecniche, catturando la nostra attenzione invitandoci a dare un senso a ciò che stiamo ammirando, permettendoci di entrare appieno in empatia con l’Artista.

Visione Sub_Anastasia Il buco nero del debito pubblico_Anastasia Senza Titolo_Bartoli S.T._Bartoli St_Bartoli Iridescenze n.1_Bartoli Luci nella notte_Cecchetti Cigno Rosso_Di Folco Informale 02_Ficcadenti Nike_Ficcadenti Miradas_Floresta rebirth_Grassi cime tempestose_Grassi Innocenzo III_Guglielmi Quello che non c'è_Maciechowska Libera di non essere piume_Maciechowska Silver Enso_Mainieri Gold Enso_Mainieri Never End_Red Painter Principium_Red Painter Lama di luce_Rimini Sanchez Soffio leggero_Rimini Sanchez A judgment (un giudizio)_Ruccia Merger_Saveleva Saveleva Way_Saveleva Iris_Scanavini Sogno, Ricordo e Realtà_Vacirca Persona_Vicini

COMUNICATI STAMPA:

 

Dal 16 al 18 Maggio 2017 – VOLO SU ROMA

Mostra Personale di Marco Picistrelli

LOCANDINA MOSTRA

Il fotografo romano Marco Picistrelli presenta al pubblico il suo nuovo progetto artistico, “Volo su Roma” negli spazi di Arte Borgo Gallery, nei giorni 16, 17 e 18 maggio. Con questa serie di fotografie, tutte scattate a Roma, l’artista vuole raccontare al pubblico una personale visione della sua città e dei suoi luoghi, degli scorci, delle statue, del dialogo tra l’antico e il moderno. Il progetto nasce da un’esperienza professionale: “una ragazza americana in visita a Roma desiderava degli scatti davanti ai monumenti più significativi della città, ma si rivelò, a mia insaputa, un’incredibile danzatrice nacque in quel preciso momento il “Volo su Roma”.

Dopo anni di viaggi e reportage nei luoghi più estremi del pianeta, dal Tibet all’Isola di Pasqua, Picistrelli ci accompagna per mano nella sua “Città Eterna”, in un percorso fatto di immagini attente e visionarie, prospettive originali, spesso sorprendenti e mai scontate. Non è certo un percorso turistico né un catalogo di monumenti da mostrare, la scelta dei soggetti ritratti non è frutto di un progetto articolato ma casuale, sparsi qua e la come piccoli “cadeau” donati ai visitatori per incuriosirli e trasmettergli emozione e stupore, valori che lui stesso cerca.

Nato a Roma, Marco Picistrelli studia architettura, il suo percorso lavorativo corre sul binario della grafica prima e della fotografia poi, con quest’ultima iniziano i suoi viaggi per il mondo, con numerosi reportage fotografici che diverranno gli elementi delle sue opere letterarie e artistiche. Si rivela presto un abile osservatore e un profondo conoscitore delle tecniche di fotografia: proprio da questo connubio le sue fotografie si evolvono in opere d’arte figurativa. Allo scatto della contemporaneità dell’azione corrisponde cosi un attento uso della luce e della strumentazione per regalare al pubblico le emozioni di cui lui stesso è stato partecipe.

Ma non vi è solo naturalismo nelle sue opere: Picistrelli presenta un lato “visionario” che lo porta a creare situazioni irreali o particolari ex novo, attraverso il sapiente uso di fotografia e post produzione. Ciò che spesso l”osservatore identifica come parte della natura e che percepisce di conseguenza come reale, non è “realtà” generale bensì una realtà “altra”, visionaria appunto, creata dall’immaginazione e da determinati stati d’animo del fotografo. Così mentre da una parte vuole rendere partecipa il pubblico delle proprie visioni, come fosse una confessione, dall’altra invece quasi si diverte ad ingannarlo. “L’importante è stupire” è il suo motto, attraverso il quale l’artista vuol significare che la fotografia deve coinvolgere, attrarre, forse anche turbare, ma mai lasciare indifferenti. Immagini ad alto impatto emotivo quindi, che suscitino nell’osservatore sempre e comunque una qualche curiosità.

1 2 3

DSC_7688 (2) DSC_7688 (3) DSC_7688 DSC_7688 (2) DSC_7689 DSC_7690 DSC_7691    DSC_7695 DSC_7697 DSC_7822 DSC_7821 DSC_7815 DSC_7812 DSC_7808 DSC_7759 DSC_7747 DSC_7721 DSC_7771 DSC_7756 DSC_7774

 

Translate »